Pages Menu
Categories Menu
Olio essenziale di lavanda, prodotto di cosmesi naturale

Olio essenziale di lavanda, prodotto di cosmesi naturale

L’olio essenziale di lavanda è stato utilizzato fin dall’antichità come intervento naturale in caso di piccole emergenze quotidiane. Come spiega la dottoressa Barbara Bertoli, farmacista cosmetologa, “l’olio distillato dalle sommità fiorite della lavandula angustifolia si contraddistingue per l’azione rigenerante, tonica e lenitiva che esplica sulla cute “. L’olio essenziale di lavanda ha un’aroma intenso e pungente dalle note erbacee e leggermente floreali. “Come tutti gli oli essenziali è preferibile l’utilizzo sulla pelle in diluizione in un olio vegetale – sottolinea la dottoressa Bertoli – “. Le possibilità di impiego sono numerose: si può miscelare il prodotto in una doccia aromatica o in una sauna (mettendo dalle 10 alle 20 gocce all’interno del diffusore per oli essenziali) oppure diluirlo all’interno di un’argilla naturale per preparare una maschera lenitiva e disarrossante. Chi preferisce un massaggio può mischiare l’olio essenziale di lavanda con oli naturali come l’olio di mandorle dolci o l’olio di jojoba. A fronte delle classiche precauzioni valide per prodotti di questo tipo (non può essere usato nel corso dell’allattamento e...

Per saperne di più
3 articoli che ti convinceranno a smettere di fumare

3 articoli che ti convinceranno a smettere di fumare

Quello che non fecero i cerotti, lo fece il web. Anche per abbandonare le sigarette infatti internet può accorrere in soccorso dei più disperati, che potrebbero averle provate davvero tutte senza riuscirci. Si può smettere di fumare grazie al web? Certo, e per questo motivo abbiamo raccolto i migliori tre articoli scritti in lingua italiana, articoli-guida che hanno già raggiunto quello che è l’obiettivo più importante: quello di far smettere davvero qualcuno. 1. HARRR: l’articolo che ha reso celebre Simone Righini al di fuori del suo campo professionale. Si tratta di un lungo excursus dal taglio decisamente personale, che racconta un po’ di come l’autore è riuscito a smettere di fumare. Si tratta di uno degli articoli dedicati al tema più importanti del web, e da sempre tra i più citati tra addetti ai lavori e non. Anche dalle nostre parti si può affermare un modello americano “positivo”, fatto di comunicazione diretta e personale, che ha come obiettivo poi sempre lo stesso, ovvero la persuasione del lettore, in questo...

Per saperne di più
Circoncisione, oggi è possibile curarsi senza intervento chiurgico

Circoncisione, oggi è possibile curarsi senza intervento chiurgico

Per capire cosa si intende quando si parla di fimosi, potrebbe esserci d’aiuto andare a ricercare l’etimologia della parola. Fimosi, dal greco φιμοω, indica un restringimento, qualcosa che viene chiuso e delimitato. È proprio quello che accade all’insorgenza della patologia. La fimosi è infatti un vero e proprio restringimento del prepuzio, che impedisce al glande di fuoriuscire normalmente. A seconda dello stadio, la fimosi può portare a diverse conseguenze. Non esiste, infatti, un unico tipo di fimosi o un unico grado di gravità. Se il disturbo si presenta soltanto durante l’erezione, rendendo semplicemente difficoltosa la fuoriuscita del glande, ci troviamo di fronte ad un grado lieve di fimosi. In tal caso, infatti, non vengono compromesse le normali operazioni di igiene e viene così scongiurata l’insorgenza di infezioni. Si tratta però pur sempre di un disturbo fastidioso, che pregiudica la normalità dell’attività sessuale. La patologia è di certo più grave se si verifica parzialmente anche quando il pene non è in erezione. Con una fimosi di media gravità sarà difficile, infatti,...

Per saperne di più
Prodotti ayurvedici, per migliore il benessere nella vostra vita

Prodotti ayurvedici, per migliore il benessere nella vostra vita

In tutto il mondo negli ultimi anni si è registrata una sempre maggiore diffusione delle medicine non convenzionali, o alternative, che hanno come obiettivo dichiarato il miglioramento della salute e del benessere del proprio corpo evitando l’utilizzo di farmaci e trattamenti clinici tradizionali. La comunità medica e scientifica non riconosce queste pratiche, spesso ritenute addirittura dannose per la salute dei pazienti. Ciò nonostante, naturopatia, chi, yoga, ipnosi e agopuntura hanno un grande successo, anche in occidente. Legate quasi sempre a mitologia, credenze popolari, magia e usanze tribali, l’origine delle più famose medicine non convenzionali si fanno risalire anche a millenni fa, di conseguenza non esistono documenti scritti per datarne con precisione le prime apparizioni. Da sempre presenti nel mondo asiatico, indiano e africano, questi approcci sono stati analizzati spesso dalle principali organizzazioni sanitarie, in particolare dall’OMS; la più recente risale al novembre 2013, quando con il documento WHO Traditional Medicine Strategy 2014-2013, si è avviato un processo volto allo sviluppo di una strategia comune nei paesi membri, per poter...

Per saperne di più

Truccarsi quando si ha la psoriasi

 Soffrire di psoriasi è purtroppo una malattia molto diffusa e comune tra le donne, purtroppo se ne parla molto poco e soprattutto si ha una difficoltà a mostrare in pubblico le parti colpite. Come biasimare chi ne soffre? E’ questa una patologia molto fastidiosa e anche poco piacevole da vedersi. Però va anche detto che ci sono fortunatamente dei metodi che aiutano molto a cancellare qualche segno e a coprire qualche lesione scomoda. In realtà la psoriasi non è altro che una lesione delle pelle che si presenta in alcuni punti in particolare. Prima che un medico diagnostica questa malattia si necessitano una serie di analisi perché a volte potrebbe trattarsi soltanto di un’infezione micotica o ancora batterica. Se si ha qualche dubbio si può procedere col test che rileva la presenza di un eritema, di una desquamazione e di un’infiltrazione cutanea. Occorre inoltre sfatare una falsa credenza, la psoriasi non è infettiva o contagiosa, chi ne è affetto può stare in pubblico, può farsi toccare e non temere...

Per saperne di più

Test antidroga: obbligatorio per alcune categorie di lavoratori

L’accordo tra Stato e Regioni del settembre 2008 ha stabilito l’obbligo per alcune categorie di lavoratori di sottoporsi al test anti-droga, al fine di verificare l’idoneità allo svolgimento delle proprie mansioni e di prevenire il verificarsi di incidenti connessi proprio allo svolgimento dell’attività lavorativa. La norma si basa sul principio secondo il quale l’assunzione anche sporadica di sostanze stupefacenti possa causare nel lavoratore delle significative alterazioni delle capacità psico-fisiche, cosa questa che può risultare pericolosa nel caso di mansioni delicate o che comportano pericoli per la propria incolumità o per quella altrui. Nella norma si specifica inoltre che per tutte le categorie professionali individuate viga l’obbligo di una sorveglianza sanitaria periodica con cadenza annuale e, nel caso in cui vi sia un “legittimo sospetto”, anche con scadenze più brevi. Ma quali sono le categorie professionali per le quali è imposto l’obbligo di sottoporsi a un test antidroga? Come detto, le categorie professionali interessate da questo obbligo sono numerose; vi sono innanzitutto tutti quei lavoratori che svolgono un lavoro inerente...

Per saperne di più

Consigli utili per proteggere il viso dal freddo

Siamo ormai nel pieno dell’inverno e spesso ci ritroviamo la pelle un pò screpolata o addirittura arrossata, a volte a qualcuno compaiono anche delle macchioline cutanee. Purtroppo il livello di temperatura esterna incide molto sulla nostra pelle e in particolar modo sul viso. Sia che faccia caldo o che faccia molto freddo dobbiamo proteggere il volto. Non essendoci in natura degli scudi protettivi come i cappelli o gli occhiali che schermano altri organi delicati del nostro corpo, per il viso dobbiamo intervenire diversamente. In inverno dobbiamo proteggere il volto dal freddo, dal vento, dall’umidità e d’estate dobbiamo fare lo stesso per il troppo sole. Allora per prima cosa, qualunque sia la stagione in cui ci troviamo, dobbiamo applicare al mattino e alla sera una buona crema idratante sul viso e sul collo. Prima però di applicare questa crema occorre che il viso sia pulito e ciò va fatto con una buona acqua miscellare che va passata sul viso, sul collo e sulle labbra. Questa acqua è molto innovativa perché...

Per saperne di più
Pagina 4 di 41234