Pages Menu
Rss
Categories Menu

Pubblicato da il 28/11/2016 in Viaggiare | 0 commenti

Profumo vaniglia del circuito nord Madagascar, Antalaha

img1Localizzata sulla costa nord del Madagascar, a 100 km a sud di Sambava, Antalaha è la seconda città della regione SAVA. Capitale mondiale della vaniglia, si tratta di un vecchio villaggio di pescatori trasformatosi in una città molto evoluta grazie alle sue ricchezze naturali. Oggi, la città ha sviluppato numerose infrastrutture turistiche per accogliere i visitatori in viaggio nell’isola del Madagascar.

La bella città di Antalaha

Vi si censiscono circa 37000 abitanti. Quest’ultimi sono composti principalmente da pescatori, da artigiani e da agricoltori. Antalaha mette a disposizione un grande mercato, numerosi complessi alberghieri, bar e ristoranti, a discapito delle sue piccole dimensioni. Le vie sono dominate dalle palme da cocco e molte case hanno conservato il loro marchio coloniale.

Essendo Antalaha il crocevia della produzione della vaniglia, essa rappresenta un punto centrale della raccolta del baccello soprannominato « l’oro verde del Madagascar ». Quest’ultimo rappresenta una considerevole fonte di guadagno per la regione.

La città ospita anche dei cantieri di fabbricazione di sambuco, una barca tradizionale in legno che permette la comunicazione con le altre città costiere dell’est per via marittima; permette inoltre l’esportazione di prodotti locali presso i partner stranieri.

Cose da vedere e da fare

Antalaha racchiude dei siti turistici molto apprezzati dai viaggiatori come ad esempio il parco nazionale di Masoala, la più grande delle aree protette creata nel 1971, con 235 000 hettaria di foreste tropicali umide. Esso ospita delle specie animali endemiche come i lemuri, il geco Phelsuma, l’Euryceros prevostii, l’Uroplatus, la rana pomodoro e il barbagianni del Madagascar. Nel sudovest della riserva, la foresta è ancora in diretto contatto con il mare e i suoi spruzzi.

Nel parco si trova inoltre la presenza dei tre parchi marini: Ifaho a est, Ambodilaitry a Sud e Tampolo, a ovest, dove si può approfittare del kayak e dell’immersione sottomarina. I parchi marini possiedono 27 specie di cetrioli di mare, 164 specie di coralli, 300 specie di pesci, di squali e di raiformi.

Infine, Cap Est è una destinazione da non mancare. Si trova a meno di 50 km a nordest di Antalaha. Vi si incontra una grande foresta tropicale, delle spiagge immacolate, una barriera corallina ed una mangrovia. Si noti che è consigliato contattare delle guide specializzate come viaggio-madagascar.com perché il parco è inaccessibile in auto.

fonte: www.viaggiainformato.com

Comments

Comments