Pages Menu
Rss
Categories Menu

Pubblicato da il 19/06/2016 in Salute e Benesse | 0 commenti

Tipi di maschera di bellezza

la maschera di bellezza
Le maschere di bellezza posso essere di vario tipo a seconda dell’uso che vogliamo farne e del risultato che desideriamo ottenere.
Le maschere di bellezza possono essere fai-da-te, preparate con ingredienti naturali conservati all’interno delle nostre case come yogurt o miele, oppure acquistate in erboristerie o farmacie (specialmente se si vogliono alleviare fastidi o gonfiori cutanei di vario genere o ridurre l’acne.)Andiamo sul sicuro: maschera all’argilla.

E’ noto a tutti ormai che l’argilla contiene numerose proprietà benefiche, infatti viene utilizzata come base per numerosi prodotti di bellezza.
Esistono, però, diversi tipi di argille,ma, sicuramente, l’argilla verde è quella più indicata a livello di cura del corpo poiché composta da un biominerale contenente fitonutrienti, come il fosforo, magnesio e calcio (per citarne alcuni)
Questa maschera ha proprietà analgesiche ed antinfiammatorie, oltre ad essere famoso per la sua elevata capacitàà assorbente (particolarmente indicata per chi ha problemi di acne o una pelle molto grassa poiché tende a seccare l’epidermide non andando però ad esfoliare in modo eccessivo.)

Differenti tipi di maschere all’argilla.

Come indicato all’interno del sito Donna Femminile una maschera all’argilla verde è un ottimo modo per combattere pelli grassi afflitta da brufoli o punti neri.
Segnaliamo però che le maschere all’argilla, oltre a quella verde che è sicuramente la più popolare in commercio, esistono anche di diversi tipi, come quella all’argilla rosa o bianca, consigliate per pelli sensibili poiché lenitive.

Come utilizzare una maschera all’argilla.

Una maschera all’argilla può essere effettuata sia in un apposito centro estetico come da casa, poiché l’applicazione è davvero molto semplice: l’argilla va messa a contatto con acqua per formare una pasta che, una volta applicata sul viso, si solidificherà in pochi minuti. Una volta indurita l’argilla rivelerà tutte le sue capacità terapeutiche dato che i sali minerali entreranno in funzione facendo si che la pelle rilasci tutte le sostanze impure accumulatesi sull’epidermide (ecco perché la crema all’argilla non è riutilizzabile)

Come preparare la maschera.

E’ consigliabile utilizzare un contenitore in ceramica e aggiungere alla maschera del sale marino integrale per aumentarne l’effetto terapeutico una volta che si è cominciato a preparare l’impasto.
Bisogna prendere una ciotola e metterci dentro 2 o 3 cucchiaini di argilla più un cucchiaio abbondante d’acqua in modo che il composto diventi una pasta omogenea.
Se assume una consistenza troppo secca (tipo pongo) aggiungere più acqua, se troppo densa più argilla. La pasta non deve colare dalla spatolina quando si andrà a spalmare sulla pelle e non deve formare crepe una volta seccatasi.
Prima di applicare la maschera (dopo aver mescolato il composto per 10 minuti abbondanti) è doveroso aver proceduto ad una meticolosa pulizia del viso per eliminare ogni traccia di trucco. Con una spatolina applicare la pasta su tutto il viso, evitando il contorno occhi e labbra, togliere poi con acqua tiepida ed un asciugamano morbido la maschera una volta secca.

Quando utilizzare la maschera all’argilla.

Essendo un prodotto completamente naturale non ci sono controindicazioni o effetti collaterali, ma è importante ricordare che il troppo stroppia.
L’ideale è utilizzarla non più di due volte a settimana per non sottoporre la pelle ad uno stress eccessivo.

Comments

Comments