Pages Menu
Rss
Categories Menu

Pubblicato da il 09/04/2015 in Viaggiare | 0 commenti

Gli Amanti del Diving non posso perdersi i pesci di Marsa Alam

diving

ll  Mar Rosso è sicuramente tra le mete turistiche più ambite ed apprezzate dai villeggianti, che la scelgono principalmente per la bellezza del mare incontaminato e per i panorami paradisiaci.

Diverse sono le località balneari che bagna, ma tra tutte voglio menzionare il piccolo villaggio di pescatori di Marsa Alam. Perla  d’Egitto, luogo dove ha fine il deserto del Sahara, che gode di una spettacolare barriera corallina molto gettonata dai sub, poiché offre un fondale marino  prospero di numerose e variopinte specie di pesci e di coralli. Tante sono le occasioni per potersi dedicare al diving, ma bisogna tener presente che i periodi più favorevoli corrispondono ai mesi estivi, visto che in inverno i forti venti rendono il mare mosso. Ma adesso cerchiamo di scoprire insieme quali sono le specie marine più caratteristiche che vivono in questo meraviglioso territorio.

I pesci pietra:  hanno il corpo tozzo e massiccio, ricoperto da creste, con una grande testa e un’ampia bocca, facilmente camuffabili per la singolare colorazione che li rende indistinguibili da qualsiasi pietra. Inoltre, rappresentano un enorme ostacolo per i sub che terrorizzano a causa della loro potenza velenosa.

Il pesce angelo maculato: non supera quasi mai i 50cm di lunghezza, mostra un corpo color blu brillante con una caratteristica macchia gialla sui fianchi.

I pesci Napoleone: sono molto comuni e soprattutto tra i più grandi pesci presenti nel Mar Rosso, si pensi che possono raggiungere i 3 m di lunghezza e pesare fino a 160 kg. Il soprannome affibbiatogli “ labride dal corno”deriva dal fatto che quando crescono sviluppano un’enorme prominenza frontale la cui forma è simile a quella del cappello di Napoleone.

Il dugongo: si tratta di un mammifero in via di estinzione, tozzo e voluminoso, di colore grigio chiaro, noto anche come “mucca di mare”. Può superare i 3 metri di lunghezza e raggiungere un peso di circa 450/500 kg, dotato di due pinne laterali schiacciate e tondeggianti e di una pinna della coda che ricorda quella dei delfini. Vive su praterie di alghe a basso fondale e nella sua esistenza partorisce un solo cucciolo che nutre con le proprie  mammelle pettorali.

I Gardeen Eels: sono le anguille da giardino, ghiotte mangiatrici di plancton, molto comuni negli habitat sabbiosi dei tropici nei quali è possibile trovare ben due specie diverse : gli eels  grandi e maculati, e i Gorgasia  sillneri.

Le tartarughe: gli amanti dello snorkeling non possono assolutamente perdersi una nuotata nella stupenda Baia delle tartarughe, insieme alle gigantesche tartarughe verdi lunghe più di un metro e mezzo.

I pesci trombetta: il loro piccolo corpo  compresso lateralmente è privo di scaglie e presenta due pinne sul dorso, mentre singolare è l’ inconfondibile muso lungo e tubolare.

I pesci pappagallo: sono pesci dai colori vivaci, la cui lunghezza non supera i 130cm, vivono nei mari tropicali e subtropicali e la loro peculiarità sono i denti a forma di becco, simile al becco del pappagallo.

I pesci chirurgo: hanno forma ovale allungata, una piccola bocca appuntita e un’unica pinna dorsale a raggiera. Il loro nome è ispirato da una specie di pugnale retrattile presente sui fianchi del peduncolo caudale, affilato quasi come un bisturi, che utilizzano per difendersi da qualsiasi pericolo.

I pesci coccodrillo: li si riconosce principalmente per la bocca a forma di ferro di cavallo e per la struttura ricoperta da macchie scure su fondo chiaro, caratterizzata da una singolare forma schiacciata, grazie alla quale si mascherano perfettamente nel fondale sabbioso, al punto che solo il battito della ciglia riesce a stanarli.

Gli squali: pesci di una considerevole mole che non è difficile incontrare nel Mar Rosso.

I Resort a Marsa Alam sono attrezzati per ospitare gli ospiti a queste bellissime emozioni attraverso dei Daving Center. Molto conosciuto è il TGI Diving, presente anche al Gorgonia Beach Resort, il quale permette anche per i non esperti, di prendere il brevetto di Sub di primo livello. riconosciuto a livello internazionale.

Comments

Comments