Pages Menu
Rss
Categories Menu

Pubblicato da il 26/06/2017 in Economia e Finanza | 0 commenti

Come vanno gli affari per i compro oro oggi?

comprooroLa crisi che ha investito il sistema economico italiano negli ultimi anni ha costretto moltissime persone a dare fondo ai propri risparmi, arrivando a dismettere gioielli e monili in oro.

In alcuni casi è stata una buona occasione per disfarsi di vecchi regali di battesimi, comunioni e altro ancora, magari buttati in un cassetto o in cassaforte a prender polvere perchè non graditi oppure perchè fuori moda.
In altri casi invece è stata proprio la necessità di trovare denaro in poco tempo a scapito di ricordi preziosi, perlopiù dal punto di vista affettivo che da quello economico.
I Compro oro sono così proliferati rapidamente in ogni parte d’Italia con una velocità senza eguali rispetto ad altre tipologie di attività commerciali.
Negli ultimi 10-15 anni questo genere di esercizi ha davvero invaso ciascun quartiere di qualsiasi città del territorio italiano, rappresentando un tipo di attività estremamente redditizia.

Il loro successo è ampiamente comprensibile e diversi circuiti come www.italiacomprooro.it  racchiudono diverse attività singole al fine di promuoverne sul web l’esistenza e poter confrontare le diverse quotazioni offerte.
Spesso questi circuiti riescono a dar visibilità anche a piccole realtà che non hanno i mezzi per imporsi sul web rispetto ai vecchi pionieri del settore dei compro oro.
I Compro oro sono in grado di assolvere molto rapidamente all’esigenza di ottenere del denaro contante necessario a far fronte ad ogni genere di necessità personale.

La situazione generale è però cambiata negli ultimi anni.
La notizia di una presunta crisi del settore dei Compro Oro è ormai un dato di fatto.
Il settore ha registrato un crollo dei profitti pari al 140%, costringendo molti esercizi a chiudere bottega.
Le motivazioni principali potrebbero essere due.

In primis, gran parte delle gioiellerie hanno ormai iniziato da tempo ad acquistare gioielli in oro ed argento, andando a concorrere direttamente con i Compro Oro, soprattutto in termini di prezzi.
In questo modo riescono ad offrire valutazioni superiori che sarebbero fuori mercato giocando sul fattore dell’acquisto di un nuovo gioiello (avendo un buon margine di guadagno su quest’ultimo e contando sulla successiva rivendita del gioiello usato).

In seconda istanza gli italiani potrebbero semplicemente aver esaurito gran parte delle proprie scorte di monili preziosi da poter dismettere.
Di contro, se da un lato il giro d’affari dei Compro Oro sta lentamente diminuendo, stiamo invece assistendo alla nascita di numerosi Digicash o Compro Smartphone dove è possibile vendere ed acquistare prodotti tecnologici di seconda mano.
Ancora non assistiamo ad un vero e proprio boom di questo genere di attività, ma data la passione degli italiani per la tecnologia potremmo anche veder spuntare un compro smartphone sotto casa nostra.
Alla luce di questa notizia sembrerebbe che i dispositivi tecnologici abbiano ormai sostituito i gioielli ed i beni in oro in veste di merce di scambio per ottenere denaro liquido

Comments

Comments