Pages Menu
Categories Menu

Come creare un app

Lo sapete che non occorre una laurea o un master per creare un applicazione per smartphone? Ciò di cui si necessita è soltanto un po’ di padronanza dell’informatica e una buona idea da implementare.

Infatti il punto di partenza è proprio questo: avere un’idea accattivante. Purtroppo oggi è sempre più difficile trovarne una nuova e vincente perché c’è una concorrenza spietata. Pensate che da circa 5 anni che è stato creato l’ APP Store ci sono stati milioni di persone che hanno trovato impiego e hanno dato vita al loro estro e genio. Sappiate che soltanto se avete un’intuizione interessante e geniale realizzata con un’interfaccia simpatica potete proporla ed andare avanti.

Per realizzare la vostra app dovete sviluppare nell’ambiente chiamato Xcode, dove attraverso il linguaggio per oggetti, potete realizzare l’interfaccia grafica e perfezionare le funzionalità. L’ambiente di sviluppo non è complesso basta solo avere un po’ di padronanza e fare vari tentativi, in maniera molto intuitiva si riesce a lavorare. Una volta messa a punto vi conviene testarla non solo sul pc ma proprio sul dispositivo mobile, sappiamo tutti che delle volte non si hanno gli stessi risultati.

A questo punto dovete iscrivervi la programma che Apple ha attivato per lo sviluppo di app, c’è un costo da pagare di € 80,00 all’anno, una volta iscritti dovete inviare alla casa madre in America la vostra copia autenticata della carta di identità che andrete a fare al comune di appartenenza. Ottenuta la licenza potete accedere al tanto agoniato iTunes Connect, il portale dovete potete pubblicare la vostra creazione e al tempo stesso ricevere i report delle vendite e delle visualizzazioni ottenute. Inoltre avrete anche la possibilità di usufruire del servizio iAd che permette di inserire sulla vostra applicazione le inserzioni pubblicitarie da cui ne riceverete dei guadagni ad ogni visualizzazione. Per quanto concerne i profitti, la Apple stabilisce una trattenuta del 30% su ogni app dai voi realizzata, nel senso che se costa € 0,90 alla Apple vanno € 0,27 il restante va a voi.

Comunque prima che la vostra app venga resa scaricabile c’è un altro passaggio da effettuare, ossia dovete inviare alla Apple la vostra creatura per farla visionare e testare. Evitate di inviare applicazioni che avete creato in poco tempo, chi sta dall’altro lato è molto severo e pignolo, basta poco per far archiviare il vostro lavoro tra le inutility. Dopo pochi giorni dall’invio avrete il responso se l’app piace e funziona sarà subito resa operativa e verrà pubblicata nello store.

Comments

Comments